Ci facciamo compagnia in uno sbuffo più esauriente di cento parole. (W. Shakespeare)

Fra la sella e la terra c'è la grazia di Dio. (Proverbio Irlandese)

L'arte equestre è il perfezionamento delle cose semplici. (Nuno Oliveira)

[..] Egli serve senza servilismo, combatte senza inimicizie, non c'è niente la mondo di più potente, niente di meno violento, niente di più veloce, niente di più paziente[..] (Ronald Duncan)

Solo con la leggerezza si è nell'arte equestre, tutto il resto è massacro degli innocenti. (Nuno Oliveira )

Entrare nella foresta senza muovere un filo d'erba, entrare nell'acqua senza increspare la superficie, addestrare un cavallo senza usare la forza. (Anonimo Cinese 1000 d. C.)

Un cavallo, forte, potente, bello, è la proiezione dei sogni che la gente fa di se stessa, e ci permette di fuggire dalla nostra esistenza quotidiana. (Peter Brown)

Il nostro passato è nato sul suo dorso, tutta la nostra storia è opera sua, Noi siamo i suoi eredi, Egli è la nostra eredità. (Ronald Duncan)

Non esiste una così intima segretezza come tra cavaliere e cavallo. (Robert Smith Surtees)

C'è qualcosa nell'esteriorità di un cavallo che si attaglia all'interiorità di un uomo. (Winston Churchill)

Quello non è un cavallo qualunque. Quello è il mio cavallo! (War Horse)

Ci facciamo compagnia in uno sbuffo più esauriente di cento parole. (W. Shakespeare)

Fra la sella e la terra c'è la grazia di Dio. (Proverbio Irlandese)

L'arte equestre è il perfezionamento delle cose semplici. (Nuno Oliveira)

[..] Egli serve senza servilismo, combatte senza inimicizie, non c'è niente la mondo di più potente, niente di meno violento, niente di più veloce, niente di più paziente[..] (Ronald Duncan)

Solo con la leggerezza si è nell'arte equestre, tutto il resto è massacro degli innocenti. (Nuno Oliveira )

Entrare nella foresta senza muovere un filo d'erba, entrare nell'acqua senza increspare la superficie, addestrare un cavallo senza usare la forza. (Anonimo Cinese 1000 d. C.)

Un cavallo, forte, potente, bello, è la proiezione dei sogni che la gente fa di se stessa, e ci permette di fuggire dalla nostra esistenza quotidiana. (Peter Brown)

Il nostro passato è nato sul suo dorso, tutta la nostra storia è opera sua, Noi siamo i suoi eredi, Egli è la nostra eredità. (Ronald Duncan)

Non esiste una così intima segretezza come tra cavaliere e cavallo. (Robert Smith Surtees)

C'è qualcosa nell'esteriorità di un cavallo che si attaglia all'interiorità di un uomo. (Winston Churchill)

Quello non è un cavallo qualunque. Quello è il mio cavallo! (War Horse)

Il cavaliere che comprende il cavallo si sente importante

quando riscontra ubbidienza.

(Michela Maria Albarello)

 

Può accadere che un cavallo debba essere spostato, solo o in compagnia, per trasferte sportive, vacanze, cambio di maneggio, escursioni, nuovo proprietario, soggiorno in cliniche per vari trattamenti, ecc ecc.

Essere trasferiti è sicuramente un evento innaturale per i nostri compagni che sono stati dotati dal destino di quattro lunghe gambe per coprire vaste distanze nelle immense praterie, e che faticano a comprendere il concetto, ormai tanto scontato per noi umani, di una scatola instabile e rumorosa appoggiata su ruote insidiose.

Si rende perciò necessario convincerli a salire sulla rampa scoscesa e fidarsi di noi quando li legheremo stretti all'interno del VAN o del TRAILER.

Essi sono i due abituali mezzi di  trasporto utilizzati per lo spostamento dei cavalli:

1) VAN: un vero e proprio camion, dotato al suo interno di un alloggiamento per diversi cavalli (il numero dipende dalla dimensione del camion), di una piccola selleria e normalmente di una cuccetta per gli accompagnatori bipedi, affinchè possano cucinare qualcosa, dormire, ottemperare alle necessità igieniche e via dicendo. Il van consente di essere completamente autonomi durante il viaggio, portando con sè tutto il necessario per un breve periodo.

Naturalmente è necessaria la patente di categoria superiore (C per veicoli sprovvisti di rimorchio o con rimorchio fino a 750 kg di massa totale).

 

2) TRAILER: un rimorchio da applicare alla propria autovettura, contenente spazio per uno o due cavalli.

con la Patente B possiamo trainare un trailer per trasporto cavalli a condizione che la massa a vuoto del trailer non superi quella della nostra auto e che nel totale la massa della macchina più quella del trailer con il cavallo a bordo, non superi i 35 quintali.

Inoltre la suddetta Patente B permette anche il traino di un trailer per trasporto cavalli che pesa più di 750 kg, a condizione che la macchina trainate pesi meno di 35 quintali, e che la somma tra macchina e trailer non superi i 35 quintali.

Al momento della omologazione, ai trailer per trasporto cavalli verrà  applicata una targhetta indicante le masse complessive minime e massime, e le stesse indicazioni saranno riportate anche sul libretto di circolazione.

Dobbiamo quindi stare attenti che il nostro trailer non abbia una massa a vuoto che supera quella della nostra auto, e che la somma delle due masse non superi i 35 quintali.

 

IMPORTANTE: per trasportare un cavallo bisogna SEMPRE avere con sè

per l'animale

il FOGLIO ROSA (MOD 4) compilato

ed il passaporto con i risultati del Coggin's Test

 

Quando trasportiamo un cavallo ricordiamo che:

° Dovremo procedere ad un'andatura tale da non destabilizzare il nostro amico in piedi nel trailer o nel van. Stiamo attenti a non andare troppo veloci, ad affrontare le curve con precauzioe, ad evitare terreni troppo accidentati........

° Dovremo tener conto della temperatura all'interno del van, e soprattutto del trailer, specialmente in estate sotto il sole

° Dovremo fermarci per rifocillare il cavallo e possibilmente farlo scendere se il viaggio dura diverse ore. Ricordiamo di non fargli mancare l'acqua specialmete d'estate

° Sarà necessario fare pause frequenti per controllare il nostro passeggero e, se si tratta di un cavallo giovane che non è abituato ai trasporti, bisognerà accertarci che sia tranquillo, non lasciarlo solo troppo a lungo e controllarlo spesso

° Bisognerà tenere conto di particolari esigenze fisiche del soggetto quali dimensioni, fobie, problemi fisici, eventuali graidanze ecc

 

Ricordiamo inoltre di utilizzare tutte le protezioni necessarie per i nostri cavalli: i paracolpi per gli arti e la protezione per la coda

Fissiamo inoltre il cavallo all'interno del trailer/van in modo solido e senza possibilità che agitandosi qualcosa possa ferirlo

 

E' evidente che nessun cavallo, per natura, amerà introdursi spontaneamente in uno spazio angusto e chiuso come quello di un mezzo di trsporto, bisognerà quindi condurlo con fermezza ma anche con delicatezza e senza coercizione. Siamo noi a forzare il nostro amico in una situazione artificiale, dovremo quindi cercare di farlo in modo affatto traumatico, in modo da abituarlo a non temere e, col tempo, diventerà anche per lui un'abitudine.

 

 

 

 

I nostri amici

Special guest

Italia country

Cavalli a Roma 2014

Go to top